TATAPARK© 2020 Babysitting and Homeschooling – maggio 2020

Salve, la nostra Associazione ha deciso di mobilitarsi immediatamente per rispondere all’attuale emergenza coronavirus Covid-19 dando vita ad un nuovo e innovativo servizio di babysitteraggio educativo a domicilio. Questo nuovo servizio socio educativo domiciliare di rispetta i principi che hanno ispirato il progetto TATAPARK©, ovvero la sicurezza sanitaria, la prossimità tra le abitazioni delle famiglie e i nostri operatori e la creazione di microreti solidali di famiglie.

Cronistoria del progetto
  • 17.03.2020 – primo annuncio del Progetto sulla nostra pagina fb e sul sito www.tatapark.org;  
  • 1.04.2020 – invio del progetto tecnico di TATAPARK© 2020 – Babysitting and homeschooling, quale servizio socio educativo domiciliare di pronto intervento, al DSS D. 19 in vista del suo accreditamento e finanziamento;
  • 12.05.2020 – elaborazione del PROTOCOLLO DI SICUREZZA SANITARIA del progetto“TATAPARK© 2020 Babysitting and Homeschooling”, ai sensi dell’art. 8 del DPCM 26 APRILE 2020; dell’ordinanza del Presidente della Regione Sicilia n. 18 del 30 aprile 2020 e della c.a. n. 17387 dell’8.05.2020 dell’ Assessorato della Salute;
  • 13.05.2020 – trasmissione del Protocollo di sicurezza sanitaria: All’Assessore Regionale e al Dipartimento della Famiglia delle Politiche Sociali e del Lavoro;  all’ Assessorato   Regionale della Salute, Regione Sicilia e al Distretto Socio Sanitario 19  Gravina di CT.

 Il Protocollo di sicurezza sanitaria è PARTE INTEGRANTE del progetto TATAPARK© 2020 – Babysitting and homeschooling a salvaguardia dei bambini, degli operatori e delle famiglie. TATAPARK© 2020 – Babysitting and homeschooling rispetta pienamente le linee guida nazionali relative ai servizi residenziali adottate ad oggi dalla c.a. n. 17387 dell’8.05.2020 dell’Assessorato alla Salute Regione Sicilia.

Estratti del Protocollo di sicurezza

Perché questo servizio

L’emergenza coronavirus ha improvvisamente provocato dei cambiamenti radicali nella nostra vita di tutti i giorni. Le famiglie si son trovate a fronteggiare praticamente da sole gli effetti dell’isolamento prolungato, della chiusura di nidi e scuole di ogni ordine e grado, mentre si fa strada un clima di crescente paura e diffidenza reciproca. Quello che ci proponiamo è fornire ai genitori che lavorano un supporto domiciliare sicuro ed efficiente per la custodia dei bambini e la loro educazione e un confronto costante a sostegno delle loro competenze di genitoriali.

A chi è rivolto questo servizio

TATAPARK© 2020 – Babysitting and homeschooling è pensato principalmente per i genitori che lavorano e che quindi non possono restare in casa ad accudire i figli in questo periodo emergenziale. Il requisito essenziale per le famiglie interessate è quello di trovarsi vicine tra loro. Uno dei nostri principi ispiratori è sempre stato quello della vicinanza e della conoscenza reciproca tra famiglie ed operatori, oggi questo è più che mai importante per minimizzare gli spostamenti dei bambini e degli accompagnatori. La vicinanza, come noi la intendiamo,  non riguarda solo la prossimità abitativa ma anche il rapporto fiduciario tra le persone che usufruiscono del servizio. Questo significa che i papà e le mamme che intendono aderire a questa iniziativa possono indicare con chi formare il gruppo di custodia sulla base dei legami di parentela, dei rapporti di amicizia e soprattutto per la FIDUCIA che ripongono verso gli altri genitori. TATAPARK© 2020 – Babysitting and homeschooling, più di ogni altro servizio sinora proposto dalla nostra Associazione, si basa sulla SOLIDARIETA’ tra gruppi familiari e sulla costituzione di microreti di persone che si fidano l’un dell’altra.

Rischi e benefici

E’ inutile nasconderlo esistono dei rischi quando più persone si trovano a frequentare uno stesso ambiente. Con la nostra iniziativa noi intendiamo azzerare il rischio di contagio nei seguenti modi. In primo luogo, dedicando il servizio a quelle famiglie che si trovano già in contatto tra loro e che nutrono fiducia l’un dell’altra. In secondo luogo, limitando ogni rischio adottando un rigoroso protocollo di sicurezza sanitaria. Infine, riducendo sia gli spostamenti, sia il numero di personale esterno poiché il rapporto adulti/bambini da noi proposto è due a cinque bambini e non di 5 a 5.

Dal versante vantaggi, proponiamo un dispositivo per l’accudimento di bambini anche molto piccoli da parte di mamme babysitter con esperienza e referenziate e nello stesso tempo un dispositivo educativo per consentire ai bambini di ripristinare le loro routine quotidiane tramite attività pensate alle specifiche esigenze di ogni singolo gruppo (attività espressive, animazione, supporto alla didattica, etc.). Pensiamo che una quotidianità basata “sul fare INSIEME” sia molto importante per i bambini ma lo è altrettanto per i loro genitori poiché significa assicurare la continuità del vivere tramite un adattamento costruttivo alle contingenze.

MODALITÀ

Durata del servizio. Il servizio prevede una custodia giornaliera (5 gg./sett.) di sei ore, indicativamente dalle 8.00 alle 14.00, che potranno essere aumentate sino ad otto a seconda delle esigenze di ogni gruppo di custodia.

Età dei minori. Il servizio è rivolto, in linea generale, ai minori da zero a cinque anni. Eventuali eccezioni a questo limite saranno possibili, ad esempio nel caso di fratellini un po’ più grandi.

Locali e accesso

I locali deputati alla custodia e alle attività dei bambini dovranno avere una capienza minima di mq. sette per ogni bambino e operatore. Le attività del servizio si svolgeranno su tre ambienti, separati e aerati, all’intero della stessa abitazione: Area accoglienza e allattamento; Area custodia; Area delle attività e della didattica. Nel caso l’abitazione lo permettesse, alcune attività potranno essere anche svolte in zone all’aperto (giardino o terrazza) dell’abitazione.

Accesso all’abitazione durante le ore di custodia. I bambini verranno ricevuti uno volta per volta alla presenza di un solo accompagnatore. L’accesso all’abitazione avverrà da un solo punto di accesso (denominato access point). L’access point precede l’Area accoglienza ed è deputato alla valutazione dei bambini in ingresso e dei loro accompagnatori e vi sarà allestita una postazione con gel o soluzione idroalcolica – vedi paragrafo “Svolgimento del servizio”. Qualora l’abitazione abbia più accessi tutti quelli diversi dall’“access point” resteranno chiusi garantendone comunque la fruibilità in caso di emergenza.

Sanificazione dell’abitazione: le abitazioni presso cui si svolgeranno le attività di custodia previste dal progetto saranno sanificate giornalmente da apposito personale.

Dpi

Il gestore del Progetto fornirà agli operatori, accompagnatori e bambini custoditi i seguenti dispositivi di protezione individuale.

  • Mascherine di tipo chirurgico (tutti gli operatori, gli accompagnatori e i bambini)
  • Guanti in lattice (tutti gli operatori)
  • Visiere (solo babysitter)

Unitamente ai DPI sarà a disposizione di operatori, accompagnatori e bambini custoditi del liquido disinfettante a base alcolica (access point).

Operatori

Babysitter: mamme con documentata esperienza di custodia della primissima infanzia, referenziate e che abitano nelle immediate vicinanze del gruppo di custodia. Ogni babysitter seguirà con continuità lo stesso gruppo di custodia per un massimo di otto ore giornaliere per 5 gg. la settimana.

Educatori: educatori professionali laureati con esperienza di animazione, attività espressive per la prima infanzia e di supporto alla didattica. Ogni educatore seguirà con continuità lo stesso gruppo di custodia per un massimo di 4 ore per 5 gg. la settimana.

Nell’abitazione è prevista la presenza di un solo operatore per locale/Area per un massimo di due operatori in totale. Nella pianificazione degli accessi della babysitter, dell’educatore e degli accompagnatori sarà assolutamente evitata la compresenza di più adulti e bambini, negli stessi giorni e orari. L’educatore sarà ammesso solo dopo l’arrivo dell’ultimo bambino e la partenza del suo accompagnatore all’interno dell’abitazione ove si svolge la custodia.

FORMAZIONE COVID 19: Agli operatori sarà garantita una adeguata formazione preventiva e in itinere del personale per la corretta adozione delle precauzioni standard e delle procedure di utilizzo dei DPI. Il detto personale sarà responsabilizzato, in sede di formazione, sulla necessita di osservare scrupolosamente le disposizioni in materia di contenimento del contagio previste dai provvedimenti in vigore, con particolare riferimento all’impiego, sia all’interno dell’ambiente di lavoro, che negli spostamenti da e per il domicilio, degli idonei DPI, nonché di gel o altra soluzione igienizzante e delle misure di distanziamento sociale.

Il soggetto gestore garantisce che le persone impiegate sono coperte dalla prevista assicurazione contro infortuni connessi con lo svolgimento dell’attività e per la responsabilità civile verso terzi.

Accompagnatori

Sarà ammesso solo un accompagnatore per bambino, esclusivamente nella zona di accoglienza e per il tempo necessario al piccolo a familiarizzare con la babysitter. Nessun adulto, al di fuori della babysitter, sarà ammesso nell’Area di custodia, così come nessun adulto, tranne l’educatore, sarà ammesso nell’Area attività e didattica. Le mamme che desiderano allattare il proprio bambino potranno farlo, in ragione di una per volta, esclusivamente nei locali dell’accoglienza. I genitori hanno, ovviamente, la possibilità di visitare i bambini, uno per volta e nella sola Area dell’accoglienza ma sono caldamente pregati di non abusare di tale facoltà per ragioni di ordine sanitario.

Controlli sanitari

A tutti gli operatori; gli accompagnatori e i bambini sarà effettuato giornalmente il controllo della temperatura. Per gli accompagnatori e i bambini questo avverrà al momento dell’accoglienza. Gli operatori dovranno sottoporsi, prima di iniziare il servizio di custodia e poi settimanalmente, al controllo sierologico per evidenziare la presenza di un’infezione in corso.

Ad ogni utente, adulto o minore, sarà proposto dal Gestore del progetto ed entro la prima settimana di servizio, un test sierologico quantitativo/semi quantitativo per SARS-CoV-2. Il alternativa i suddetti potranno presentare l’autocertificazione vidimata dal proprio medico curante relativa all’idoneità delle proprie condizioni di salute. Per i bambini farà fede solo quest’ultima certificazione settimanale ai fini dell’ammissione al Servizio. I bambini di qualsiasi età dovranno inoltre essere in regola con le norme che regolano l’obbligo di vaccinazione.

Svolgimento del servizio

La custodia dei bambini verrà svolta in piccolo gruppo (da 4 o 5 bambini) da una nostra mamma babysitter, esperta e referenziata, presso il domicilio di una delle famiglie (famiglia HOST). Insieme alla babysitter sarà presente, giornalmente e per almeno tre ore, un educatore professionale che si occuperà di promuovere attività educative e di assistere i bambini più grandi nei loro doveri scolastici. I bambini saranno tutelati da copertura assicurativa così come gli operatori.

COMPORTAMENTI
  • Accoglienza dell’accompagnatore: al fine di garantire il necessario distanziamento fisico, gli accompagnatori, in ragione di uno per bambino, saranno ricevuti prevedendo una flessibilità oraria che regolamenti l’accesso secondo turni mattutini. Gli accompagnatori saranno ammessi esclusivamente nell’area di accoglienza e vi resteranno solo per il tempo necessario a far ambientare il bambino (vedi paragrafo seguente).  Gli accompagnatori saranno ricevuti solo se indossano la mascherina e guanti protettivi. In caso di mancanza di tale presidio sarà cura del progetto metterne a disposizione una prima dell’ingresso in “access point”.
  • Accoglienza dei bambini: la babysitter accoglierà i bambini uno alla volta. Al momento dell’ingresso del bambino nel locale dell’accoglienza non dovranno essere presenti altri adulti se non la babysitter e un genitore/accompagnatore. Il momento dell’accoglienza avrà la durata necessaria alla diade babysitter-bambino a prendere confidenza l’uno nell’altra.
  • Permanenza all’interno del luogo di custodia. Gli operatori (babysitter e educatore) dovranno tassativamente indossare sempre la mascherina chirurgica e guanti durante le attività. Le babysitter utilizzeranno le visiere per adempiere ai compiti in cui la vicinanza fisica al bambino è necessaria.
  • Igiene dei bambini: la sola persona deputata all’igiene personale dei bambini di ogni età è la babysitter.
  • Somministrazione dei pasti: Ogni famiglia provvederà fornire il pasto dei bambini, compresi i biberon e il latte. Non sarà effettuato alcun servizio di cucina all’interno dell’abitazione ove ha luogo la custodia.
  • Allattamento: le mamme che lo desiderano possono allattare i loro piccoli ancora non svezzati. Ciò avverrà esclusivamente presso l’Area dell’accoglienza e in misura di un solo bambino per volta. Viene tassativamente escluso l’accesso delle mamme che all’allattano alle altre area di custodia dell’abitazione.
Interazioni tra adulti e bambini

I bambini saranno custoditi dalla babysitter, che si occupa dell’igiene personale, dei pasti, delle prime cure, del gioco e dell’addormentamento del bambino.

Nelle ore in cui sarà presente l’educatore professionale, questi organizzerà e gestirà, presso un locale apposito della casa – Area delle attività e della didattica,  per i bambini del gruppo da due anni in su, attività ludiche ed espressive. Per i bambini da tre anni in poi, l’educatore si occuperà anche di attività prescolari e di supporto alla didattica.

Le attività ludiche, di animazione e educative saranno organizzate prevedendo piccoli gruppi e rispettando la distanza di sicurezza prevista dalle disposizioni vigenti.

Le interazioni tra i lattanti (sino a 18 mesi) e la babysitter, così come l’igiene personale di tutti i bambini non ancora autonomi da questo punto di vista, saranno condotte, per causa di forza maggiore, a distanza ravvicinata.

Le interazioni tra educatore e bambini con età eguale o superiore a tre anni rispetterà da distanza di un metro da persona a persona.

Per le procedure complete di accoglienza e di  permanenza e interazione vi rimandiamo al “ Protocollo di Sicurezza Sanitaria”, disponibile su richiesta.

Attività.

La babysitter si prenderà cura dei bambini più piccoli (preparare i pasti, provvedere all’ igiene personale, sonno, gioco, esplorazione, attività di stimolazione sensoriale, linguistica motoria) e coopererà con l’educatore nelle attività giornaliere. L’educatore professionale provvederà a elaborare il programma educativo settimanale per tutti i bambini del gruppo e organizzerà le attività educative giornaliere: stimolazione sensoriale, linguistica motoria per i più piccoli; attività espressive e di animazione, didattica prescolare e aiuto allo svolgimento dei compiti scolastici, per i più grandi.  

Supporto alle famiglie

Uno degli scopi del Progetto è quello di fornire supporto alle famiglie e ai genitori a cui sarà garantito un sostegno e un confronto costante. In quest’ottica, attueremo un monitoraggio continuo delle attività dei bambini; la condivisione delle proposte e delle scelte educative e la richiesta di feedback su quando settimanalmente svolto durante la custodia. Ogni minore sarà dotato di un proprio diario su cui le famiglie esprimeranno i loro desiderata. Gli educatori saranno infine vicine alle famiglie aderenti e ogni tipo di consiglio relativo al caring quotidiano dei bambini.

Famiglie interessate al progetto. IL PROTOCOLLO DI SICUREZZA SANITARIA INTEGRALE RESTA A DISPOSIZIONE DELLE FAMIGLIE INTERESSATE AL PROGETTO CHE CE LO RICHIEDERANNO.

Costi e agevolazioni.

Il servizio sarà erogato tramite l’acquisto di voucher (5 giorni anche non consecutivi) o mensilmente. Gli importi dipenderanno da due fattori. Il numero di ore di custodia giornaliere (da sei a otto) e le ore di presenza dell’educatore (tre o quattro). Sarà possibile coprire in tutto o in parte i costi con il “bonus” inserito dal governo in seno al decreto legge Rilancio del 19 maggio 2020, art. 72, per rispondere a questa emergenza sanitaria.

Copertura del servizio.

Nella sua fase iniziale Il servizio sarà attivato – PREVIA VALUTAZIONE DELLE RICHIESTE – presso i comuni di Catania; Gravina di Catania; San Gregorio di Catania; San Giovanni la Punta; San Pietro Clarenza; Tremestieri Etneo; S. Agata li Battiati e Mascalucia per un MASSIMO DI 20 GRUPPI. L’attivazione in altri territori sarà valutata in base all’entità delle domande, della disponibilità di nostri operatori in loco.

Limitazioni. Dal 18 maggio u.s., in seguito alla riattivazione dei servizi socio assistenziali previsto dall’art. 8 del DPCM 26 APRILE 2020, e se le disposizioni di legge lo consentiranno, le famiglie interessate al progetto potranno trovarsi in una prossimità abitativa più allargata rispetto alla prima formulazione del progetto (stesso edificio o stesso condominio), venendo a cadere molti divieti legati agli spostamenti e alla prossima riattivazione di tutti servizi socio assistenziali. La politica del Sistema TATAPARK© prevede la prossimità abitativa e relazionale delle famiglie aderenti (creazione di microreti familiari), ovvero che i soggetti aderenti si trovino tutte su uno stesso territorio (comune; quartiere; circoscrizione). Gli operatori saranno scelti sulla base della vicinanza abitativa al luogo di custodia. E’ fortemente raccomandato che i nuclei familiari si conoscono l’un l’altro e intrattengano rapporti fiduciari.

IMPORTANTE: per tenervi aggiornati pubblicheremo tempestivamente sulla nostra pagina fb gli aggiornamenti relativi alle modalita’ di servizio nel rispetto delle normative di legge, seguiteci quindi sui social.

Per informazioni contattare il PROGETTO TATAPARK©
Tel. 3311461175;
Fb: https://www.facebook.com/tataparkbabysitting/
Mail: info@tatapark.org

Accompagnare la Genitorialità IMPRESA SOCIALE ONLUS
Associazione di solidarietà familiare riconosciuta dalla Regione Sicilia

Related posts

TATAPARK© Light Time

Tatapark© Light Time Tatapark© propone un nuovo servizio alle famiglie – ovvero la possibilità di usufruire del progetto di babysitteraggio a...

Posted
Tatapark Summer Night

Tatapark Summer Night

Summer Night è il nuovo servizio di babysitting serale, dalle ore 20.00 alle 24.00, di Tatapark© dedicato ai bambini di età compresa tra zero e...

Posted

Privacy Policy

Privacy Policy L’associazione Accompagnare la Genitorialità – IMPRESA SOCIALE ONLUS (da qui in avanti anche “L’Associazione”), che detiene tutti ...

I nidi di Neni

I nidi di Neni

Sistema Tatapark© – i nidi di Neni Il Sistema di custodia Tatapark© garantisce la flessibilità dell’offerta a seconda delle esigenze delle...